Menu Chiudi

Categoria | Cucina

3 trucchi efficaci per pulire e sgrassare il legno in cucina


Condividi su:


Una cucina sempre pulita ed ordine è indispensabile: ecco, quindi, tre infallibili metodi per pulire e sgrassare il legno, senza rovinarlo!

 

Come pulire e sgrassare una cucina in legno: 3 trucchi efficaci

Le antine dei pensili, il top, gli utensili come i mestoli, i mattarelli, le spianatoie, i taglieri, sono solo alcune delle superfici in legno che troviamo in cucina e che purtroppo sono esposte allo sporco, all’unto e alle macchie.


Ecco quindi dei metodi rapidi per sgrassare e tenere sempre pulito il legno della cucina. Il legno è comunque un materiale delicato, soprattutto se verniciato o trattato, e pertanto è meglio evitare prodotti chimici aggressivi e affidarsi a soluzioni naturali.

© stock.adobe.com

 

Queste sono soluzioni solo per legno a poro aperto, non laccato.

 

1. Limone e bicarbonato

La coppia d’oro, bicarbonato e limone, sono un rimedio dai moltissimi impieghi. Oltre a sostituire il lievito e ad essere un potente digestivo, possono essere utili come sgrassatore naturale. Il potere disinfettante di entrambe li rende i nostri migliori alleati per la pulizia degli utensili in legno per la cucina.


Spargete a pioggia il bicarbonato sulla superficie da pulire e passatevi sopra energicamente metà limone, spremendo di tanto in tanto e strofinando il bicarbonato. Sciacquate e voilà il legno sarà pulito e igienizzante.

Inoltre questi due ingredienti hanno un’efficacia antiodore e sono ottimi per pulire il tagliere del pesce ad esempio.

 

2. Spray multiuso con acqua e bicarbonato

Per le superfici che non potete sciacquare sotto l’acqua corrente, come ad esempio il piano di lavoro della cucina occorre preparare una soluzione di acqua calda e bicarbonato e versarla in una bottiglia di uno spray multiuso ( ben sciacquata).


Spruzzate sulla superficie da pulire e risciacquate con una spugna. Il bicarbonato ha un forte potere antibatterico ed infatti può essere utilizzato per sbiancare i denti o per pediluvi con efficacia antimicotica.

 

3. Sgrassare il legno con l’aceto

L’aceto è un potente sgrassatore se pensiamo che riesce a rimuovere anche lo sporco più ostinato e incrostato dalle pirofile o dalle padelle bruciate. Per il legno vi consigliamo di usarlo in diluizione ovvero con 6 cucchiai di aceto in mezzo litro d’acqua.

Immergete nella soluzione un panno in microfibra e passatelo sulla superficie in legno. Se l’odore dell’aceto di vino vi dà fastidio, potreste usare l’aceto di mele, decisamente più delicato all’olfatto.


Guardate anche… Cucine in legno: 20 idee di cucine classiche e moderne


cucine-in-legno

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News



Ispirati...

Preventivi gratis ristrutturazione