Menu Chiudi

Categoria | Pavimenti - Rivestimenti

Rivestimenti esterni in pietra: 14 idee da cui trarre ispirazione

rivestimenti esterni in pietra

Condividi su:


Un rivestimento in pietra è sicuramente un investimento a lungo termine, oltre al fascino particolare che dona alla facciata: ecco alcuni spunti per scegliere fra i numerosi rivestimenti esterni in pietra.

 

Rivestimenti esterni in pietra: 14 idee da cui trarre ispirazione

Con l’approvazione del Decreto Rilancio, è stata estesa la previsione di cessione del credito d’imposta anche per il bonus facciate al 90% . Molti di Voi lettori potrebbero essere quindi in procinto di rinnovare la facciata della propria casa, approfittando degli incentivi fiscali.


Per chi volesse scegliere un rivestimento in pietra, questo articolo fa per voi! Un rivestimento in pietra è un investimento a lungo termine perché ha una durata praticamente infinita e non occorre ritinteggiare la facciata periodicamente.

Inoltre, l’innegabile personalità di un rivestimento lapideo garantisce anche un ottimo isolamento termico. Prima cosa da valutare è se optare per la pietra naturale o preferire una pietra artificiale, detta ricostruita.

Poi occorre badare alle forme dei sassi, al colore ed infine ai materiali utilizzati per la posa che costituiranno le fughe fra un pezzo e l’altro di pietra.

 

Facciata esterna

Nella foto, potete vedere un bell’esempio di rivestimento esterno in pietra “ad opera incerta”, ovvero con pezzature del tutto irregolari.


I conci, ovvero i blocchi in pietra sono non solo di diverse dimensioni e forme ma anche di diversi colori e, in questo caso, il lavoro del posatore è  ancora più importante. Il fascino country di questa unifamiliare ci fa pensare subito ad un cottage nella campagna inglese.

Rivestimenti in pietra per esterni.
© stock.adobe

 

Squadrato è invece questo tipo di blocco lapideo che conferisce un aspetto più  imponente e formale all’edificio. La pietra ricomposta che ha un effetto molto simile a quello in foto ma più le forme dei vari conci sono diverse più  è  alta la qualità della finta pietra e più realistico sarà l’effetto.

© stock.adobe

 


Una parete rivestita per dare tono ad un ingresso maestoso esaltato anche dai gradini circolari in pietra. Le dimensioni generose dei blocchi per il rivestimento in pietra assecondano l’imponenza che si è voluta conferire all’ingresso.

Da notare i giochi di luce che rendono il rivestimento in pietra naturale ineguagliabile.

© stock.adobe

 

Fra le pietre maggiormente utilizzate per i rivestimenti esterni potrete scegliere fra la quarzite, l’arenaria, i sassi di Trani, l’ardesia o il botticino (con le stesse gradazioni del rivestimento in foto).

© stock.adobe

 


Tipico delle case americane è invece l’accostamento del vinile e della pietra . In questo caso, il rivestimento esterno in pietra che tende al rossiccio come quello in quarzite serve per dare dinamicità e distinguere le varie aree della casa.

© stock.adobe

 

I rivestimenti esterni in pietra servono anche a dare risalto ad una struttura architettonica eccellente come quella in foto. Gli abbaini, le finestre riquadrate all’inglese e i serramenti in legno si fondono con questo rivestimento in pietra naturale ad opera incerta, facendo sognare la Provenza e i suoi casali immersi nella campagna.

© stock.adobe

 

© stock.adobe

 

Il portico antistante l’ingresso proprio per la sua forma che si distingue dal resto della facciata viene spesso rivestito in pietra. Una pietra multicolore come la quarzite o l’ardesia dà un aspetto dinamico al rivestimento e “alleggerisce” la robustezza del materiale impiegato.

Quando all’ingresso o al portico viene dato tale risalto è bene curarne anche la decorazione, ad esempio ponendo delle fioriere in sasso ai lati dell’ingresso.

© stock.adobe

 

Pavimenti esterni

Fra le pietre più utilizzate per le pavimentazioni esterne di vialetti gradinate annoveriamo il porfido oppure la pietra arenaria dai toni ambrati/rossicci. In questo caso, poi, ci sono delle alternative molto economiche come il gres porcellanato che imita molto bene la pavimentazione lapidea.

In questi casi, occorre prestare molta attenzione anche alle fughe perché la sigillatura fra un blocco e l’altro è fondamentale per la tendenza alle infiltrazioni e per la durata della pavimentazione.


© stock.adobe

 

Il decking o pavimentazione esterna ha delle regole a parte rispetto al rivestimento in pietra usato per le facciate. Fra le più richieste c’è ancora ( il periodo di massima diffusione per questo tipo di pavimentazione è stato fra gli anni”50 e ’60) la pavimentazione in palladiana.

In questa realizzazione vengono usate scaglie di marmo (anche di tipo diverso come quello rosso di Verona o il biancone) di diverse forme, a triangolo, a trapezio, a rettangolo con fughe volutamente molto evidenti.

© stock.adobe

 

Le piastrelle esagonali con posa a nido d’ape ci consentono di pavimentare scalini, portici e vialetti andando degradando lentamente verso il prato del giardino non mettendo una taglio netto fra i due elementi. In questo caso il gres porcellanato ha un bell’effetto pietra.

© stock.adobe

 

Sempre un pavimento in palladiana con scaglie dalle grandi dimensioni per un vialetto che sinuoso si fa largo fra aiuole fiorite ben curate. Oltre al marmo, questo tipo di rivestimento può essere effettuato anche con il travertino dalle gradazioni chiare come in foto.

© stock.adobe

 


Muretti e scalette esterne

Come avrete notato, la pietra risalta moltissimo se contornata da voluttuosi cespugli fioriti e pertanto viene utilizzata per innalzare muretti a secco come quello in foto ma anche per le scalinate che conducono all’ingresso di casa.

© stock.adobe

 

La pietra dona ai muretti tridimensionalita’ e un forte carattere al nostro giardino. Anche la pietra però, come tutti i materiali naturali, può  macchiarsi, ad esempio con dei liquidi oleosi come l’olio motore dell’automobile.

Vi consigliamo in questi casi di usare sempre degli smacchiatori specifici per pietra naturale. Essendo la pietra un materiale poroso si rischia di rovinarla con detergenti fai da te troppo corrosivi.

© stock.adobe

 

© stock.adobe

Guardate anche…

15 idee per un giardino roccioso da sogno! Lasciatevi incantare

giardino-roccioso da sogno

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News



Ispirati...