Menu Chiudi

Smart working? Spunti e idee su come creare una postazione per lavorare da casa

Posted in Arredamento, Ristrutturazione
Spunti e idee su come creare una postazione per lavorare da casa

Lavorare da casa in smart working è stata una necessità per gli scorsi mesi ma può diventare un’opportunità per conciliare il proprio impiego con gli impegni familiari. È però importante ritagliarsi all’interno della propria abitazione uno spazio riservato e tranquillo dove svolgere la propria attività senza distrazioni o interruzioni da parte degli altri componenti della famiglia, bambini compresi! Non tutti, però, possono permettersi di destinare un locale ad uso ufficio. Le superfici degli appartamenti si riducono sempre di più infatti.

Vi proporremo, quindi, alcune idee per creare una postazione di smart working anche in pochi metri quadri. Come primo passo occorre individuare la zona della casa dove creare la vostra postazione-lavoro . Sia che venga posizionata in soggiorno, in camera da letto o in cucina, occorre disporre di molta luce naturale per non affaticare gli occhi. Ricordatevi, inoltre, di non posizionare la scrivania in modo da non dare le spalle alla finestra una volta seduti perché potreste avere spiacevoli riflessi sullo schermo del computer.

Secondo i principi del Feng Shui, disciplina orientale a cui si ispirano molti architetti e designer, la scrivania andrebbe collocata in una posizione da cui si riesce a mantenere il controllo visivo degli ingressi, porte e finestre, senza mai dare le spalle a questi pertugi. Questa dottrina infatti prescrive che l’Energia vitale , il c.d. Qi, debba essere lasciato libero di fluire armoniosamente per la casa , passando, appunto, per questi punti luce. Meglio quindi, non ostacolare questo flusso, ponendosi davanti alla porta della stanza.


Spunti e idee su come creare una postazione per lavorare da casa
© stock.adobe.com

 

Inoltre, si consiglia, di posizionare la postazione dando le spalle ad una parete perché questo espediente ci darebbe un’incoscia sensazione di protezione.

© stock.adobe.com

 

Come dividere la postazione di lavoro:

Per delineare la vostra zona di lavoro, potreste optare per una scaffalatura che fungerà da archivio per riporre le pratiche. Un ambiente ordinato crea, infatti, calma e aumenta la produttività.


Smart working, arredare ufficio in casa
© stock.adobe.com

 

In alternativa potreste optare per il classico separé che vi servirà anche quale neutro sfondo durante le videochiamate di lavoro e riunioni online per garantirvi un po’ di privacy. Il paravento escluderà la vista del resto della nostra abitazione dall’ inquadratura e vi tutelerà dallo sguardo indiscreto della webcam.

Smart working
© stock.adobe.com
© stock.adobe.com

 

È ormai una certezza dimostrata scientificamente che la presenza di piante nell’ambiente lavorativo aiuti la concentrazione, ossigenando maggiormente la stanza. Perché non scegliere allora di separare la nostra postazione con un pallet riconvertito a fioriera. Questa soluzione green donerà un tocco naturale di puro relax.

© stock.adobe.com

 

Sempre spendendo pochi Euro è possibile costruire un archivio-separe’ semplicemente impilando ed incollando alcune cassette di legno per la frutta. Materiale occorrente : colla vinilica e impregnante all’acqua per legno del colore che preferite. Sbizzarritevi nel creare composizioni originali alternando il verso delle cassette, posizionandole in verticale od orizzontale; in questo modo garantirete un effetto dinamico alla vostra fioriera/scaffale.

© stock.adobe.com
© stock.adobe.com
Smart working, arredare ufficio in casa fai da te
© stock.adobe.com

 

Per quanto riguarda le piante da poggiarvi , vi suggeriamo la tillandsia o lo spatifillo, note per le proprietà puricatrici dell’aria e soprattutto di facilissima manutenzione. Un’ottima alternativa è costituita dal rosmarino, un’aromatica celebre fin dagli antichi greci per le importanti virtù: oltre ad aumentare la concentrazione, migliorerebbe la memoria.


© stock.adobe.com
© stock.adobe.com
© stock.adobe.com

 

Il lavoro è di certo molto importante però vi trovate pur sempre a casa e quindi non bisogna snaturare lo stile della nostra abitazione e la postazione di telelavoro si deve integrare con il design prescelto per il resto della stanza. Le linee e l’ambiente circostante vanno rispettati e la postazione ai deve inserire armoniosamente. Bandite le scaffalature metalliche con raccoglitori e faldoni colorate che poco hanno a che vedere con l’ambiente domestico!

© stock.adobe.com

 

Una buona soluzione per delineare la vostra area lavoro è costituita dalla pittura delle pareti. Dipingendo le parete o le pareti che circondano la scrivania di un colore diverso da quello dei muri circostanti creerete uno spazio a voi dedicato anche senza l’uso di divisori. Contribuirete inoltre a porre dei limiti anche ai vostri figli invitandoli a non disturbare mamma o papà quando sono nella zona colorata perché vuol dire che stanno lavorando. L’impiego dei colori aiuta, infatti, i più piccoli a riconoscere e gestire gli spazi.

Per quanto riguarda le tinte vi consigliamo le gradazioni tenui del verde o del lilla per avvertire sensazioni di calma e relax.


RICHIEDI PREVENTIVI GRATIS E SENZA IMPEGNO

RICEVI GRATUITAMENTE FINO A 4 PREVENTIVI DALLE MIGLIORI IMPRESE DELLA TUA ZONA

Gratis e senza impegno


Servizio offerto da

© stock.adobe.com
© stock.adobe.com
© stock.adobe.com

 

Se, invece, preferite avere una sferzata di energia e vitalità , meglio scegliete le tonalità solari del giallo dall’ocra alla giallo paglierino.

© stock.adobe.com

 

Una soluzione divertente ma al contempo molto pratica è la vernice effetto lavagna. Si tratta di una particolare pittura che si può stendere a rullo o a pennello e con rapidità trasforma la parete in un vera e propria lavagna dove potrete annotare appuntamenti, to do giornalieri e tutto ciò che vogliate. Per scrivervi si utilizzano con i gessetti tradizionali.

© stock.adobe.com

 

Concludendo vi invitiamo a non badare a spese per l’acquisto della vostra sedia. Mai utilizzare, infatti, uno sgabello o una seggiola “rubata”alla cucina o al tavolo da pranzo onde evitare problemi alla schiena. Mantenere a lungo una posizione, stando per ore davanti al pc, potrebbe, infatti, alla lunga provocare mal di schiena. Occorre quindi, sostenere la colonna vertebrale con una sedia ergonomica che allievi il carico sulle vertebre. Non ci resta, quindi, che augurarvi buon lavoro!

© stock.adobe.com

RICHIEDI PREVENTIVI GRATIS E SENZA IMPEGNO


RICEVI GRATUITAMENTE FINO A 4 PREVENTIVI DALLE MIGLIORI IMPRESE DELLA TUA ZONA

Gratis e senza impegno

Servizio offerto da

Ispirati...

Preventivi gratis ristrutturazione