Menu Chiudi
Posted in Bagno, Pavimenti - Rivestimenti

Piastrelle bagno: tipologie, costi e tante idee di rivestimento

piastrelle-per-bagno

Condividi su:


Volete ristrutturare il bagno ma siete indecisi su quali piastrelle scegliere? In questo articolo, scoprite tante idee di piastrelle per bagni moderni, rivestimenti, tipologie di piastrelle, prezzi e preventivi.

La scelta delle piastrelle per il bagno, sia per chi acquista una casa nuova che per chi ha intenzione di ristrutturare la propria abitazione, è molto importante. La stanza da bagno infatti, anche se può sembrare strano, è una delle più importanti della casa. Non solo perché è il luogo dove ci si prende cura di sé, ma anche perché l’attenzione che viene dedicata al suo arredamento è indice della cura che è stata data all’intera casa.

 

Piastrelle bagno: come sono fatte e quali scegliere?

Se si vuol osare con qualche tocco eccentrico o di carattere, il bagno è la stanza migliore con cui cominciare, ecco perché si impiega tanto tempo nella scelta delle ceramiche per il bagno. Le piastrelle per un bagno moderno sono in genere lisce, dai colori neutri e di grandi dimensioni, mentre quelle di un bagno rustico sono solitamente in pietra naturale. Le idee per le piastrelle del bagno sono tantissime, e devono rispecchiare la vostra personalità e il vostro gusto.

Inoltre, le piastrelle del bagno, oltre a dover essere esteticamente gradevoli, devono anche essere funzionali, resistenti e facili da pulire; lo stesso discorso si fa per la pavimentazione del bagno, che deve essere antiscivolo, durevole e non rovinarsi a causa dell’acqua.


In commercio, ci sono tantissimi tipi di piastrelle per il bagno, tutte resistenti all’acqua e all’umidità, ma dagli effetti estetici completamente diversi. Fra le tipologie più diffuse possiamo inserire:

  • Le piastrelle in gres porcellanato, un materiale estremamente resistente che permette di imitare il legno, il marmo e ogni altro tipo di rivestimento pregiato.
  • Le piastrelle in ceramica, tradizionali ma non banali, dato che possono essere realizzate in moltissime forme e colori con le quali rendere gli ambienti più vivaci. Un classico esempio sono le piastrelle esagonali utilizzate per il bagno e la doccia.
  • Le piastrelle bagno effetto pietra, per bagni dal forte impatto visivo, anche se più difficili da mantenere puliti.
  • Le piastrelle bagno a mosaico, prodotte in tesserine molto piccole e tutte coloratissime, con le quai creare eleganti composizioni, come un vero e proprio mosaico, o alternare sfumature di colore.

Di seguito, ecco alcune idee per le piastrelle del bagno per decorare questa stanza in modo ricercato e originale, sia che siate amanti del bagno in pietra sia che invece siate tipi da piastrelle colorate.

 

Mattonelle per il bagno in gres porcellanato

Le piastrelle in gres porcellanato sono la soluzione ideale per chi ama i bagni effetto marmo ma ricerca un materiale che sia resistente alle abrasioni e all’usura e che, soprattutto, non sia difficile da pulire. Inoltre, è possibile personalizzare le piastrelle creando bellissime combinazioni. Questo mix effetto marmo e legno rende il bagno elegante e unico nel suo genere.


© stock.adobe.com

 

I rivestimenti per il bagno con effetto legno non si limitano solo al pavimento, ma possono essere installati anche nella cabina doccia o dietro la vasca, come nella foto qui sotto. L’elevata resistenza del gres porcellanato vi permetterà di proteggere le pareti da schizzi d’acqua e umidità, mantenendo inalterato l’effetto legno.

Rivestimenti bagno con piastrelle in gres porcellanato color tortora
© stock.adobe.com

 

I bagni bianchi e legno sono molto moderni e luminosi, e richiamano uno stile un po’ etnico. L’effetto naturale del legno chiaro aumenta la lucentezza del bianco, e anche gli ambienti piccoli come questo bagno mansardato ne risultano valorizzati.


Rivestimenti bagno con piastrelle in gres porcellanato, mobili in legno e scala porta salviette
© stock.adobe.com

 

Il pavimento per bagni in gres porcellanato con effetto parquet contribuisce a dare un tocco di calore anche agli arredi più moderni e freddi. Nella foto qui sotto, i toni caldi del finto parquet esaltano i grigi e le linee dritte di questo bagno, e danno la bellissima sensazione di camminare sul legno.

Rivestimenti bagno con piastrelle in gres porcellanato scuro
© stock.adobe.com

 

I bagni in gres porcellanato si sposano alla perfezione con qualunque stile d’arredamento, e riescono a valorizzare anche un ambiente minimal come quello della foto.


In più, l’assenza delle fughe delle piastrelle – così antiestetiche e così difficili da mantenere pulite – contribuisce a rendere la stanza da bagno più accogliente, ideale per un bagno rilassante dopo una lunga giornata di lavoro.

Rivestimenti bagno con piastrelle in gres porcellanato
© stock.adobe.com

 

Piastrelle bagno in ceramica

Le ceramiche in bagno restano ancora oggi la scelta più diffusa nelle case degli italiani. Ma tradizione non vuol dire essere fuori moda: alternando la forma delle piastrelle, come nella foto seguente, si ottiene un bagno dall’aspetto senz’altro moderno.

© stock.adobe.com

 

Le piastrelle per il bagno bianche e nere a scacchi sono una scelta eclettica e molto sofisticata per chi vuole dare un tocco di carattere anche al proprio bagno, soprattutto se abbinato ad una vasca dalle linee non moderne.

© stock.adobe.com

 


Il grande vantaggio delle maioliche in bagno è quello di poter giocare con i colori ma anche con le forme, come nel caso di queste piastrelle verde chiaro dalla forma esagonale che si interrompono a metà della parete, dando al bagno un aspetto unico.

piastrelle bagno maioliche
© stock.adobe.com

 


Il pavimento per i bagni con le piastrelle in ceramica è molto semplice da pulire, e l’effetto estetico che si può ottenere con la ceramica è sempre diverso e personalizzabile.

© stock.adobe.com

 

Le piastrelle bianche lucide sono intramontabili e sempre attuali, soprattutto se abbinate a mobili con la stessa finitura lucida: guardate ad esempio questo bagno bianco e nero in cui il lavabo e la colonnina rosso fuoco vengono messi in risalto, in una composizione estremamente moderna e di carattere.

© stock.adobe.com

 

Mattonelle per bagni in pietra

Le piastrelle per bagni in pietra sono molto ricercate, belle alla vista e belle anche al tatto, specie se come rivestimento per la doccia con vetro completamente trasparente e senza inserti in metallo, come quello qui sotto. Inoltre, si sposano alla perfezione con qualunque tipo di pavimento per bagni, grazie al loro effetto naturale.

© stock.adobe.com

 

Che vogliate un bagno moderno grigio o un bagno in stile industrial, la piastrella grigia è l’ideale, soprattutto se utilizzata con lastre quadrate di grandi dimensioni come quelle della foto seguente.

© stock.adobe.com

 

Utilizzare le pietre per il bagno è una scelta impegnativa dal punto di vista della manutenzione, ma estremamente indicata dal punto di vista estetico. Con nessun’altro tipo di mattonella infatti si riuscirebbe ad avere un effetto così particolare come quello di questo bagno.

© stock.adobe.com

 

Non tutti sono amanti del bagno in pietra, ma il suo fascino è innegabile: con la pietra si ottengono effetti estetici di altissimo livello, grazie alla bellezza della pietra al naturale o sistemata a listelli grandi e piccoli, come nella foto qui sotto. È preferibile però utilizzarla in spazi luminosi, per non incupire l’ambiente.

© stock.adobe.com

 


I bagni in pietra e legno sono molto utilizzati per le baite, le case di montagna o gli alberghi vicini alle piste da sci, ma se volete portare un tocco più “invernale” anche nella vostra casa, sappiate che la pietra è perfetta per un bagno rustico “di città”, come quello nella foto.

© stock.adobe.com

 

Idee bagno con piastrelle a mosaico

Le piastrelle da bagno con mosaico sono ricercatissime per chi ama i colori e non vuole rinunciare a dare un tocco di vivacità al proprio bagno. Le piastrelle smaltate offrono una scelta di colori quasi infinita: nel caso della foto qui sotto si è optato per colori neutri sull’arancione e il marrone, ma chi vuol osare di più può avere dei bagni colorati che lasciano davvero senza fiato.

© stock.adobe.com

 

Le piastrelle a mosaico per il bagno possono creare effetti stupefacenti, come quello che si vede in foto: piastrelle per il bagno rosso, nero e arancione si alternano in modo casuale dando vivacità e movimento all’intera stanza, al punto che sembra di trovarsi all’interno di quadro futurista.

© stock.adobe.com

 

Una scelta più tradizionale per le piastrelle del bagno è l’azzurro, il colore che più di tutti ricorda l’acqua e l’oceano. Per evitare l’effetto piscina si possono utilizzare diverse sfumature di azzurro, alternandolo al bianco, oppure rivestire soltanto la parete con la vasca. Inoltre, con un arredo in legno chiaro, rende più luminosi gli ambienti.

© stock.adobe.com

 

Se le classiche piastrelle da bagno blu vi sembrano una scelta monotona, perché non provare con il rosa e il viola? I designer di interni più all’avanguardia utilizzano spesso piastrelle della doccia di queste tonalità, poiché vengono considerate moderne e di carattere. Nella foto qui sotto vediamo come si sposano alla perfezione con un lavabo tondo e un arredamento minimal.

© stock.adobe.com

 

E che dire dei bagni verdi? Grazie alle mattonelle colorate si possono alternare tessere con tonalità diverse dello stesso colore, regalandovi un effetto ottico molto gradevole come nel bagno rappresentato in foto. In più, potete anche rivestire il supporto per la vasca o il retro del lavabo con piastrelle in tinta.

Piastrelle bagno a mosaico verde.
© stock.adobe.com

 

Piastrelle bagno: prezzi e costi aggiuntivi

Le piastrelle del bagno hanno prezzi differenti in relazione alla tipologia di materiale scelto, alla forma e alla colorazione. Fra le piastrelle del bagno più economiche ci sono senza dubbio quelle in ceramica o quelle a mosaico, mentre quelle in pietra rientrano nella fascia più elevata.

Una buona via di mezzo è rappresentata dalle piastrelle del bagno in gres porcellanato, i cui prezzi si aggirano su una fascia media, ma possono salire se si richiedono effetti più particolari.

Infine, nel costo finale per il vostro bagno nuovo dovete inserire anche il costo per la posa delle piastrelle del bagno. Più sarà complesso il disegno del mosaico e più saranno piccole le tessere, più il piastrellista dovrà lavorarci, e di conseguenza maggiore sarà la sua tariffa oraria.

Sul costo della posa delle piastrelle del bagno incide anche la preparazione della superficie preesistente: se è necessario rimuovere il vecchio rivestimento, livellare il pavimento, o se invece si può procedere direttamente con la posa.

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News