Menu Chiudi
Posted in SICUREZZA, Tecnologia in casa

Cos’è la domotica e come funziona?

impianto domotico casa costi preventivi

Condividi su:


La domotica è una comodità in casa poiché permette effettuare operazioni in modo automatico senza l’ausilio di una presenza fisica all’interno di essa. È molto facile, ad esempio, che per la fretta si dimentichino le luci accese, rischiando consumi elevati di energia. Attraverso l’impianto domotico si riuscirebbe a gestire anche da lontano, con l’ausilio di un cellulare e una rete internet queste piccole incidenze. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 

Oltre alla comodità e il risparmio di energia, la casa domotica agevola la sicurezza. Infatti, attraverso il dispositivo mobile è possibile anche controllare le chiusure di porte, finestre e cancelli. Parliamo, dunque, di una casa intelligente che risponde alle nostre esigenze, adattandosi alla frenesia quotidiana. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 


Le soluzioni per la sicurezza della casa non devono essere esclusivamente ricollegate alla chiusura e apertura degli infissi, ma è possibile tenere sotto controllo fughe di gas, acqua e individuare incendi. Attraverso la configurazione, è possibile anche, in caso di urgenze, far partire la chiamata d’emergenza direttamente contattando i pompieri.   

© stock.adobe.com

 

Cos’è la domotica e come funziona?

La casa tecnologica è un’invenzione dei nostri tempi che ci aiuta a vivere meglio e rendere più facile la vita in caso in cui la fretta di tutti i giorni ci impedisca di compiere gesti automatici ma, allo stesso tempo, molto importanti per la sicurezza ed efficienza energetica. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 


I dispositivi domotici permettono di avere un controllo centralizzato degli impianti di accensione e spegnimento di luci ed elettrodomestici e, attraverso un sistema di sensori e posizionamento di telecamere è possibile supervisionare movimenti e incursioni non autorizzate. 

© stock.adobe.com

 

Il significato della domotica consiste, dunque, nell’applicazione della tecnologia informatica alla gestione dell’abitazione. I sistemi domotici sono collegati attraverso l’impianto wifi della casa in cui vengono installati ed è possibile farli comunicare con l’esterno per mezzo di  dispositivo mobile. La domotica wireless permette, inoltre, di programmare l’accensione del sistema di riscaldamento dal proprio smartphone, regolando anche la temperatura. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 


L’ottimizzazione dell’energia è possibile assicurarla anche attraverso l’installazione di una centralina domotica che controlla e centralizza tutto in un unico sistema. L’impianto di domotica e la gestione di tutti i dispositivi può essere attivato e tenuto sotto controllo tramite app, comandi vocali o telecomandi. 

Grazie all’esistenza di software adattabili a qualunque dispositivo,  è possibile creare un sistema di domotica fai da te e gestire attraverso un unico apparato tutti gli apparecchi. 

© stock.adobe.com

 

Come utilizzare la domotica in casa?

L’impianto domotica è una delle soluzioni di casa che aiutano a vivere meglio ed economizzare non solo i consumi, ma anche il tempo. Le applicazioni di domotica, infatti, permettono di tenere sotto controllo tutti i dispositivi collegati a una centralina collegata allo smartphone attraverso un sistema di domotica che sfrutta la rete wireless. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 

Lo schema dell’impianto domotico in passato era molto complesso per via dell’impiego di numerosi cavi, oggi, invece, la difficoltà consiste più che altro nella sincronizzazione di diversi dispositivi. Servendosi della smartdomotica è possibile controllare tutta la casa prese di corrente comprese.

© stock.adobe.com

 

Le porte domotiche di solito sono in alluminio e, così come le finestre, possono essere dotate di sensori e sistemi che, in caso di agenti atmosferici avversi come la pioggia o il vento, hanno la capacità di chiudersi automaticamente. Anche il controllo dell’umidità è possibile attraverso i sensori che aiutano la ventilazione e il riciclo d’aria. 

domotica in casa
© stock.adobe.com

 

La domotica per il riscaldamento aiuta a gestire l’accensione e lo spegnimento del sistema termico della propria casa. Inoltre, mantiene la temperatura ambientale ideale, senza dispersioni di calore, in modo tale da ottimizzare e ridurre i costi riguardanti l’energia.


© stock.adobe.com

 

La domotica per le luci non permette solo di centralizzare l’accensione e lo spegnimento, evitando, così, di fare inutili giri per la casa cercando interruttori, ma vi è anche la possibilità di personalizzare l’illuminazione. Infatti, è possibile anche variare le intensità e i colori, attraverso l’installazione di un variatore per compiere l’azione in modo centralizzato.

domotica in casa
© stock.adobe.com

 

Gli elettrodomestici domotici hanno un sistema di automazione domestica che non permette solo la programmazione del bucato con le lavatrici, ma è possibile gestire anche le pulizie, automatizzando i processi con i robot che fungono da aspirapolvere. I frigoriferi odierni aiutano ulteriormente anche per l’organizzazione della spesa e gestione del contenuto senza la necessità di aprire il frigo, evitando gli sprechi.   

© stock.adobe.com

 

Casa domotica: pro e contro

Un impianto elettrico domotico ha pro e contro. Per quanto riguarda gli aspetti positivi della tecnologia per la casa ovviamente l’aspetto della comodità è il primo fattore che viene in mente. La possibilità di risparmiare tempo e fatica con operazioni che possono essere gestite dall’esterno attraverso uno smartphone è sicuramente un punto a favore. In caso in cui a questo, aggiungessimo un risparmio energetico significativo, ovviamente non possiamo far a meno di pensare all’acquisto e trasformare la nostra abitazione in una casa domotica.

© stock.adobe.com

 

Nella domotica senza fili, però, vi sono anche aspetti negativi uno di questi riguarda i tecnici specializzati. Essendo abbastanza nuova, non tutti i professionisti riescono a gestire le installazioni e incidenze di tali programmi. Inoltre, i costi degli apparecchi, rispetto ai tradizionali, sono ancora onerosi. 

© stock.adobe.com

 

Costo di un impianto domotico

Prima di affidarsi a un professionista, bisogna essere certi che sia esperto di domotica e che sappia quello che sta facendo. Infatti, il più delle volte i costi poco irrisori derivano proprio da un lavoro fatto male che comporta danni difficili da aggiustare.
Il costo di un impianto domotico dipende, dunque, da diversi fattori e, soprattutto, dalle scelte che vengono fatte. La configurazione dell’impianto domotico, il numero di dispositivi e l’integrazione con altri sistemi già presenti, sono tutti fattori che incidono sul prezzo finale.

© stock.adobe.com

 

La domotica a basso costo prevede l’installazione di apparecchi basici che ti permettono le minime funzioni possibili. Il prezzo base per questa soluzione va dai 2.000€ ai 5.000€. Non esiste una domotica economica, esistono scelte più o meno giuste che possono essere effettuate per risparmiare. Nel preventivo bisogna tenere in conto l’installazione elettrica, i mq sui quali effettuare i lavori, il costo dei dispositivi domotici e la configurazione. 

© stock.adobe.com

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News