Menu Chiudi

Categoria | Pavimenti - Rivestimenti

Pavimenti in PVC per la casa: idee e costi

pavimenti in PVC, vantaggi e costi.

Condividi su:


Bisogna tener ben chiaro che i pavimenti per la casa non sono tutti uguali. Oltre all’estetica, infatti, possiedono delle proprietà uniche e una durevolezza nel tempo che cambia secondo il materiale scelto. In questo articolo ci concentreremo sui pavimenti in PVC e le caratteristiche che potrebbero aiutarvi nella scelta.

In origine i pavimenti in PVC erano destinati a capannoni industriali, solo in seguito il loro impiego è stato esteso anche alla casa. Questo avveniva proprio per le loro caratteristiche principali di alta durata nel tempo e facilità  d’installazione.

Le idee per la posa del pavimento in PVC sono applicabili in tutte le stanze della casa e, in base alle vostre esigenze, è possibile concentrarsi su colori e ambienti. Infatti, la versatilità di questo tipo di pavimenti è proprio la possibilità di adattarsi facilmente a tutti gli ambienti e stili.

 


Tipi di pavimenti in PVC

Il pavimento in PVC, cui nome deriva da PoliVinilCloruro, materiale principale che lo compone, lo si trova sul mercato in tre diversi: a telo, in piastrella o a doga. Prediligere un formato piuttosto che un altro, dipende dalla destinazione d’uso.

© stock.adobe.com

 

L’uso del pavimento in PVC a telo o rotolo è preferibile qualora si voglia dare un aspetto omogeneo alla stanza. Infatti, questa tipologia non presenta vie di fuga, dando, così, un aspetto compatto e uniforme. Uno dei pregi di questo genere di pavimento è l’alta facilità di posa, rimozione e pulizia.

© stock.adobe.com

 


La posa del pavimento in PVC a telo è semplice e veloce. Il materiale viene incollato direttamente sul pavimento, permettendo anche facilità di rimozione in caso di necessità. La saldatura dei teli può essere effettuata a freddo o a caldo.

© stock.adobe.com

 

Il pavimento in PVC a doga è una scelta molto frequente, soprattutto in caso in cui si voglia ottenere lo stesso aspetto del parquet, ma non si ha un budget congruo per permettersi la posa del legno. Sul mercato esistono diversi colori di pavimento in PVC a doga, la cui scelta dipenderà molto dal tipo di stanza. Qualora la stanza fosse piccola, infatti, è preferibile optare per una tonalità chiara, al fine di dare più luminosità e spazialità.

Salotto con pavimento in PVC effetto legno parquet.
© stock.adobe.com

 


Il pavimento in PVC in piastrella è molto usato, soprattutto in cucina o in bagno. Anche in questo caso, la sostituzione è molto semplice e, anche per questo motivo è di facile applicazione in spazi in cui sono abbastanza frequenti le perdite di acqua.

Bagnetto stretto con pavimento in PVC grigio scuro.
© stock.adobe.com

 

Idee per applicare il pavimento in PVC in ogni stanza

La versatilità dei pavimenti in PVC fa in modo che siano impiegati in tutti gli ambienti della casa, anche in bagno! La idrorepellenza dei pavimenti in PVC è una caratteristica importante per stanze come il bagno, sempre a contatto con l’umidità.

© stock.adobe.com

 

La facilità di pulizia del pavimento in PVC è un punto a favore che aiuta a mantenere un livello igienico molto alto. Anche per questo motivo è un materiale ottimo per il bagno. Inoltre, in caso in cui non vogliate rinunciare all’effetto legno o pietra, vi sono pavimenti in PVC che riproducono le venature.


Bellissimo bagno moderno con pareti e arredi bianchi, mobile bagno in legno e pavimento in PVC grigio effetto marmo.
© stock.adobe.com

 

La durevolezza del materiale vinilico è essenziale nella scelta del pavimento in PVC in cucina. Infatti, oltre ad aiutare nella pulizia e l’igiene della stanza, diviene una garanzia affidabile nella caduta di oggetti appuntiti e pesanti. La resistenza a graffi e urti è un vantaggio da non sottovalutare.

© stock.adobe.com

 

L’applicazione del pavimento in PVC in cucina apporta un valore aggiunto in caso in cui l’obiettivo fosse incentrato anche sull’estetica. Per questo motivo, riprodurre un senso naturale attraverso la facile applicazione di questo materiale è un punto a favore, in caso in cui foste ancora dubbiosi.

Cucina angolare scura con pavimento in PVC grigio antracite.
© stock.adobe.com

 

Il pavimento in PVC in salone è un toccasana in caso di presenza di bambini. Oltre ad evitare danni causati dalla caduta degli oggetti, è antistatico, quindi questo permette di poter mantenere l’igiene in caso in cui i bimbi stiano iniziando a gattonare per la casa.

© stock.adobe.com

 

L’applicazione del pavimento in PVC nell’open space dona un senso spiccato di armonia e uniformità. Ricordate sempre di prestare attenzione alla scelta delle tonalità per fare in modo che il distacco non sia netto.

Pavimento in PVC in un soggiorno open space.
© stock.adobe.com

 

La predilezione del pavimento in PVC bianco favorisce il senso spaziale di grandezza. Oltre a riflettere la luce, aumenta la percezione spaziale ed è un ottimo alleato degli ambienti con arredamenti scuri. L’uso del bianco, infatti, da una mano considerevole alla propagazione dei raggi solari, illuminando, così, la stanza.


Soggiorno moderno bianco con pavimento in PVC.
© stock.adobe.com

 

Il buon isolamento acustico del pavimento in PVC favorisce l’applicazione in camera da letto, agevolando, così, il riposo. Anche la presenza del pavimento in PVC nella stanzetta dei ragazzi non è da sottovalutare per permettere loro di ascoltare musica e conversare in piena libertà.

Bellissima camera da letto con pavimento in PVC bianco.
© stock.adobe.com

 

La forte resistenza alla luce solare che caratterizza il pavimento in PVC è una caratteristica imprescindibile per gli ambienti in con vetrate o ad alta esposizione luminosa. Che sia in camera da letto o in salone, non fa la differenza. Ciò che conta è l’effetto finale senza dubbio degno di nota!

PVC in camera da letto moderna.
© stock.adobe.com

 

È possibile estendere la posa del pavimento in PVC anche ad altre stanze e angoli di passaggio come il corridoio. Per di più questa scelta va effettuata in caso abbiate la necessità estetica di rendere la casa un unico ambiente omogeneo, senza distinzioni tra le camere.

© stock.adobe.com

 

Costi dei pavimenti in PVC

Il buon rapporto qualità/prezzo favorisce senza dubbio la scelta. Il costo del pavimento in PVC dipende dalla scelta della tipologia, ma sommariamente parliamo di prezzi che si aggirano da un minimo di 10€ al mq, a un massimo di 40€ al mq.


La scelta del pavimento in PVC dipende, come spiegato in precedenza, dalla destinazione d’uso. La maggior parte delle volte, è un fattore totalmente estetico e il prezzo varia in base alla posa. I pavimenti in PVC adesivi sono quelli che hanno un prezzo minore rispetto ad altre soluzioni e possono costare dai 10€ ai 13€ al mq.

Il costo dei pavimenti in PVC a click, invece, si aggira sui 14€ al mq, raggiungendo un massimo di 27€ al mq.

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News



Ispirati...