Menu Chiudi
Posted in Giardino

Clematis: la pianta rampicante poco conosciuta con splendidi fiori colorati


Condividi su:


La Clematis è una pianta rampicante poco conosciuta ma molto decorativa. Non ha particolari esigenze di manutenzione ed è assai resistente dal punto di vista climatico. La Clematis ha una virtù meravigliosa perché si può coltivare sia in vaso sul balcone di casa che in giardino.

 

La Clematis, la pianta rampicante ideale per un giardino a colori

Gli impieghi della Clematis sono molteplici: possiamo utilizzarla per decorare un pergolato in giardino ma anche per arrampicarsi su una fioriera a spalliera in terrazzo o sul balcone. Infatti, questa splendida varietà può essere coltivata in vaso o in piena terra. In natura utilizza come supporto per i suoi rami delle altre piante o alberi. Non è assolutamente una pianta parassita perché non soffoca la pianta che la ospita. La Clematis ha infiorescenze rosa, lilla, blu o viola o gialle e forma una coppia perfetta se intrecciata con la rosa.

Potremmo dire che la Clematis ha una varietà per ogni esigenza! Posizionamento, colori delle corolle, manutenzione, insomma davvero c’è sempre una specie di Clematis da piantare! La più celebre e diffusa è la Sempreverde. Questa rampicante infatti resiste in genere molto bene anche alle basse temperature e regala fogliame verde anche d’inverno. I fiori della Sempreverde sono inoltre profumatissimi.


La varietà Alpina ha inflorescenze viola a quattro petali, che fanno capolino da aprile a inizio giugno e ha un’ottima resistenza al freddo.

 

Stessa caratteristica anche per la varietà  Montana dai fiori rosa che si sviluppano da maggio a giugno. La Viticella ha fiori viola che crescono copiosi da giugno a settembre. 


 

La varietà Texensis invece ha fiori diversi dalle altre Clematis perché sono rosso fucsia e a calice. Non sono però  profumati e iniziano a svilupparsi da luglio.


 

La varietà Tangutica fiorisce nello stesso periodo della Texensis però le sue infiorescenze gialle e pendule. Pensate che splendore piantare un mix di varietà che vi regalano fiori a partire da aprile sino a settembre!

 

Oltre che per la fioritura queste varietà si comportano diversamente anche per la potatura. Per le varietà Sempreverde, Montana e Alpine non è necessaria, per la Viticella, Texensis e Tangutica il taglio dovrà esser assai consistente. Infatti già da marzo, terminato il riposo vegetativo, ripartiranno a crescere anche di 10 cm al giorno!

Una caratteristica che le accomuna è la miglior posizione della parte area, fuori terra, che deve essere totalmente al sole mentre le radici leggermente ombreggiate magari da un arbusto più  basso. Le Clematis infatti temono il ristagno idrico ma prediligono un terreno umido.

 

Come coltivare la Clematis?

Coltivazione in piena terra

Per piantare in giardino la Clematis occorre scavare una buca da 40 cm con almeno mezzo metro di profondità. La distanza da un muro a cui volessimo si rampicasse sarà almeno di mezzo metro. Il motivo sta proprio nell’apparato radicale sviluppato e soprattutto per l’aridità che solitamente si concentra nel terreno intorno al muro.

 

Coltivazione in vaso

Se invece vogliate coltivarla sul balcone in vaso, acquistate in vivaio, una piantina che abbia un fusto legnoso alla base e un buon apparato radicale con un vaso da 40 cm. Questa scelta vi garantirà già un esemplare pronto da esporre sul terrazzo.


Per quanto riguarda il vaso scegliamone uno almeno da 40 – 50 cm perché  ha buone radici. Teme però il ristagno idrico e rischia il marciume radicale se non aggiungiamo dell’argilla espansa sul fondo del vaso. Un concime a cessione graduale è consigliabile!

 

Conclusione

La Clematis è una pianta assai generosa sia per la crescita rapida, per gli abbondanti fiori colorati che per il fogliame ricco e verde. Le numerose varietà offrono fiori diversi e di tutte le tinte. La Clematis può infine esser utilizzata per cascate fiorite dai balconi, basta non fornirgli un supporto ove rampicare.

 

Foto |© stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Ortensia: significato e consigli per coltivare e prendersi cura di questa bellissima pianta

Condividi su:



Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News